Ricetta del Giorno (#Orlando)

Giu 12, 2016 | riflessioni

Prendi un coglione qualsiasi, di qualsiasi etnia o credo religioso.

Un credo religioso deve averlo, è obbligatorio e se monoteista funziona meglio di altri credi.

Se è maschio risulta tutto più facile perché è geneticamente predisposto ma anche femmina, con un po’ più di fatica, va bene lo stesso.

Rosolalo bene sin da piccolo in abbondante odio bollente, deve friggere e saltare in continuazione.

Aggiungi ignoranza a mani piene che rischi che se scopre il trucco ti scappa dalla pentola.

Innaffialo di paura per tutto ciò che non capisce e, soprattutto, inventati delle balle che non importa che siano verosimili, tanto ormai crede a tutto.

Poi ci devi parlare, lo devi curare come le piante del balcone, frasi semplici, concetti semplici semplici perché ormai è come un basilico, una cima di rapa, non puoi pretendere di più.

Digli che se sente che gli brucia il culo non è colpa sua che si crogiola in padella con un peperoncino rosso infilato dietro di cui, invece, deve andare fiero ma di qualcun altro, che non è un vero essere umano, ma è un babbau cioè un uomonero, un frocioculattone, un mostruoso ebreo ammazzacristi, uno di quei cosi impersonali che nei videogiochi si spappolano a fucilate.

Convincilo, diglielo chiaramente che se gli esplode in faccia una scarica di proiettili risolverà il suo bruciore di culo e non avrà più paura. Poi scolalo bene, portalo nel negozio d’armi più vicino e compragli un bel fucile d’assalto con tutte le munizioni. 

Fagli dire la preghierina prima di servirlo caldo caldo nel più vicino locale dove si canta e si balla e si possono trovare un po’ di babbau riuniti insieme.

Buon appetito!

#orlando