Luna piena - www.salvosapisa.itVorrei tornare quel bambino di quel luglio di 46 anni fa. Quando mi fecero vedere in televisione le immagini sbiadite di uomini col casco che camminavano sulla Luna. Vorrei tornare a quella meraviglia che per me è la stessa di quando mi sdraiavo per terra e guardavo il tavolo e le sedie dal di sotto vedendoci mondi paralleli, di quando frugavo nella cassetta degli attrezzi di mio padre e ci trovavo dentro razzi fotonici e strumenti spaziali. Vorrei tornare a vivere rapporti semplici e diretti come quelli di allora quando “bello” era “bellissimo”, anzi era “più meraviglioso”. Vorrei fare un salto a piedi uniti e prendere in mano quella Luna d’estate con tutte le impronte dei piedoni americani e tirarla giù come ero capace di fare allora, tagliarla a fettone, offrirtela e mangiarla insieme ridendo. Sporcarci il muso di succo di luna e poi fare a gara a chi sputa più lontano i semini per confondere le lucciole di luglio.

Ecco cosa vorrei.