gabbianoVorrei starmene così.
Con le ali aperte e
il rumore del mare in faccia.
A fare l’arbitro sospeso
tra la gravità e il vento.
Senza dover andare avanti,
senza dover tornare indietro. 
Nel limbo sereno
tra la terra e il mare,
tra la terra e il cielo.

(Salvodapisa 23/03/2014)