urlo2Se non hai mai sentito torcere le viscere e piegare la schiena dalla tensione, se non ti hanno mai tremato le gambe e le mani per la paura, se non hai mai chinato il capo sotto il peso mortale della vita.
Se non hai ricacciato indietro le lacrime al punto da gonfiarti gli occhi perché costretto a sorridere nonostante tutto, se non hai provato i brividi freddi del nulla, se non hai mai guardato affascinato l’abisso senza avere la forza di volgerti indietro. 
Se il tuo corpo non duole con te per quanto ti brucia l’anima, non raccontare in giro che stai male.
Non sai di cosa stai parlando.