indignazionePenso che di cotanta indignazione collettiva e individuale non so più che farmene. Ci si indigna addosso ormai per un minimo pissipissi che rimbalzi da tivvì a effebbì andata/ritorno.
E poi? E poi ci si mette un bel pannolone virtuale e si continua a far la solita vita quotidiana dello schiavo felice, tutto casa, lavoro, tempo libero, shopping, chiesa, vacanza, televisione, ecc…