dadiLa trama della realtà trama e ordisce né contro né a favore.
Fluisce.
Scorre come, dove e quando non possiamo immaginare.
Viaggia verso il passato attraverso la coscienza e l’attenzione, passando dal forse del presente e usando come mappa i futuri sognati. Seguendo o scartando di volta in volta le impronte multiple scolpite da sempre in ogni momento vissuto e da vivere da quella freccia diritta e spietata chiamata entropia.
Il mio sogno intreccia il tuo, si scontra, rimbalza, si scinde, si fonde con altri sogni e macchiando appena il presente si fissa nel passato.
E quando la memoria è condivisa il dado è tratto.
Il fatto è.